Casa Bianca assume il primo transessuale apertamente dichiarato, fatto storico

Nuovo fatto storico per la Casa Bianca, negli Stati Uniti: assunto il primo transessuale apertamente dichiarato

Ancora un passo avanti per la Casa Bianca e gli Stati Uniti nella lotta alle non-diversità ed agli stessi diritti di transessuali e transgender. Dopo il decreto storico emanato poche settimane fa in favore dei matrimoni tra coppie dello stesso sesso, fatto che ha scatenato un tam tam di reazioni, chi negative e chi positive, in tutto il paese ed in tutto il mondo (dopo che l’Irlanda aveva preso un provvedimento simile all’inizio dell’Estate), la Casa Bianca fa sapere che ha assunto il primo uomo transessuale apertamente dichiarato. Ancora un passo avanti ed un

bell’esempio che dimostra come cambiare si può, basta volerlo. Il primo transessuale dichiarato che lavorerà nella casa Bianca è Raffi Freedman Gurspan, che promette delle iniziative volte a migliorare la vita di tutti quei transessuali d’America che non godono di uguali privilegi e sono discriminati sul lavoro, per strada e dagli enti. Per le associazioni che sostengono i diritti per i gay ed i transessuali è un passo storico ed importantissimo, forse il primo di una lunga serie che dimostra come gli Stati Uniti siano ancora molto più avanti di noi.

Lascia un commento