Ultime novità Amnistia e Indulto, chieste da Papa Francesco e le reazioni dei politici

Papa Francesco in una lettera a monsignor Fisichella spera in una grande Amnistia per i detenuti che si sono pentiti, intanto la politica ed i politici italiani hanno le prime reazioni a favore e sfavore della clemenza.

Ha fatto notizia ieri la richiesta del Pontefice Papa Francesco in occasione del Giubileo Straordinario del 2015 la richiesta di Amnistia a favore dei detenuti pentiti e delle donne che hanno abortito. Già nel 2010 Papa Giovanni Paolo II aveva chiesto misure di clemenza straordinarie per la crisi in cui vivevano i carcerati, fu accontentato con una clemenza concessa dal parlamento un indulto per tutti i reati non eccessivamente gravi commessi fino al 2000.

Le prime reazioni dei politici su Amnistia e Indulto per il Giubileo chieste dal Papa

Con la premessa di padre Federico Lombardi, il quale afferma che la richiesta del Papa non ha carattere giuridico ma è soltanto una considerazione da parte della Chiesa, diverse sono state le posizioni tra favorevoli e contrari. Pannella, il nuovo parlamentare del Nuovo centrodestra Fabrizio Cicchitto e Gianfranco Librandi, hanno dichiarato apertamente di essere favorevoli all’appello del Papa, precisando che sarebbe un gesto in via eccezionale in presenza del Giubileo. Dalla parte opposta, Matteo Salvini, sottolinea il suo stato contrario, mandando il suo pensiero a coloro che sono state le vittime dei carcerati.

Lascia un commento