Reggio Emilia, bimbo di due anni muore dopo aver ingerito liquido per lavastoviglie

Bimbo di due anni muore dopo aver ingerito liquido per lavastoviglie in una casa di Reggio Emilia, è bastata una distrazione dei genitori

E’ bastata una distrazione dei genitori nel bar dei nonni per morire: ecco cosa è successo al piccolo Carlo Russo (visibile in foto qui sopra, a cura di gazzettadireggio.gelocal.it) nella tarda serata di Mercoledì 25 Agosto, deceduto dopo ore di agonia all’ospedale Santa Maria Nuova di Reggio Emilia. La morte è stata causata dall’ingerimento di una bottiglia di liquido brillantante caustico per lavastoviglie, come si legge da comunicazione dell’arcispedale di Reggio Emilia, dove il bimbo era stato ricoverato in gravi condizioni.

La direzione dell’ospedale ha disposto il riscontro diagnostico per accertare al 100% le cause del decesso, dando anche le condoglianze ai genitori ed alla famiglia per il gravissimo lutto. Il bimbo di due anni ha bevuto, forse attratto dal colore della bottiglia, del liquido brillantante contenuto in uno scaffale del bar dei nonni a San Martino in Rio, dopo aver eluso per pochi secondi la sorveglianza dei genitori. Sono stati sufficienti pochi sorsi per causare il dramma, anche se all’inizio le condizioni non sono sembrate così gravi.

 

Lascia un commento