Omicidio Gianluca Monni: svolta nelle indagini

Svolta nelle indagini dell’omicidio di Gianluca Monni, lo studente 19enne di Orune ucciso alla fermata dell’autobus, lo scorso 8 maggio. Il giovane attendeva l’arrivo del bus per andare a scuola, a Nuoro ma è è stato freddato a colpi di fucile.

Secondo quanto riportato dal quotidiano L’Unione Sarda, ci sarebbero due indagati. Purtroppo non si hanno molti dettagli sulla loro identità perché le indagini sono coperte dal più stretto riserbo e la notizia è dell’ultima ora. Ma i killer di Gianluca Monni sono due cugini: un 17enne di Nule e un 24enne che vive nelle campagne di Ozieri.

I carabinieri hanno perquisito le abitazioni degli indagati dopo che è stato disposta l’autorizzazione da parte della Procura di Nuoro e della Procura dei Minori di Sassari. Gli inquirenti hanno portato via materiale informatico e hanno sequestrato un computer. La pista seguita sin dall’inizio per l’omicidio di Gianluca Monni conduceva a Nule.

Purtroppo non si hanno ancora notizie di Stefano Masala, il giovane che è sparito la sera prima del delitto, personaggio chiave che dovrebbe essere collegato all’omicidio Monni.

Lascia un commento