Lascia moglie e lavoro per vivere nei boschi, la storia di Angelo

Angelo Valkenbog ha abbandonato ogni sicurezza per vivere nei boschi della Slovenia settentrionale, mangiando bacche e rane

Un moderno Robinson Crusoe, che a un certo punto della sua vita ha scelto di abbandonare ogni certezza, sicurezza e stabilità e di condurre una vita completamente diversa. E’ la storia del 31enne belga Angelo Valkenborg, che ha abbandonato casa, famiglia e lavoro per trasferirsi in un bosco nella Slovenia settentrionale e vivere mangiando bacche e rane da lui stesso cacciate. Fino a poco tempo fa la vita di Angelo era simile a quella di molti altri trentenni: aveva un appartamento ed un lavoro stabile, una moglie e un cane.

Aveva però la grande passione per i corsi di sopravvivenza immersi nella natura: durante una spedizione nei boschi della Slovenia durata tre settimane si è reso conto che quella era la vita che desiderava davvero ma nonostante questo ha deciso di proseguire nella sua vita consueta. Fino a che la storia con la moglie ha iniziato a scricchiolare e sul lavoro si sono presentati i primi problemi. A quel punto ha preso la decisione di lasciare tutto e andare a vivere in mezzo alla natura portando con sè soltanto l’auto, in caso di emergenza, ed uno smartphone a ricarica solare che utilizza per pubblicare sul suo blog, becominwildman, le sue foto e dove insegna tecniche di sopravvivenza.

Lascia un commento