Fiorello contro i blogger spioni

Nuovi risvolti nella vicenda dei blogger spioni. Tra i vip spiati che hanno reagito c’è anche Fiorello, mentre Selvaggia Lucarelli continua a difendersi sostenendo che su di lei sia stata mossa la solita macchina del fango.

Negli ultimi giorni, il mondo dell’intrattenimento è stato scosso da una notizia agghiacciante: Gianluca Neri (Macchianera), Guia Soncini e Selvaggia Lucarelli sono stati citati a giudizio dal Tribunale di Milano. Il motivo è piuttosto semplice, i tre blogger sono entrati in possesso di alcuni dati sensibili di molti vip. Il 9 giugno dovranno rispondere di vari reati tra cui intercettazione abusiva, accesso abusivo, violazione della privacy, detenzione e diffusione di codici di accesso. L’unico reato per cui non sarebbe indagata la Lucarelli è solo quest’ultimo. La banda di blogger voleva realizzare un portale per diffondere il materiale acquisito. Gli atti sono composti da circa 600 pagine in cui si parla anche della vendita delle foto della festa che Clooney organizzò per la Canalis e il rifiuto categorico di Signorini. Mara Venier, Federica Fontana, Paolo Virzì, Emanuele Filiberto e Scarlett Johansson sono solo alcune delle ignare vittime dello spionaggio.

Fiorello ha intenzione di rivalersi legalmente

Anche Fiorello era uno degli “spiati” e su twitter ha scritto: «Apprendo da “Il Giornale” che faccio parte dei ‘vip’ spiati dai…. Blogger. Se è vero… So’ cazzi! Ma non per me».

Lascia un commento