Finale MasterChef Israele 2015, il vincitore l’abruzzese Massimiliano De Matteo

La finale di MasterChef Israele è stata vinta dall’abruzzese Massimiliano De Matteo, da pochi mesi trasferitosi a Tel Aviv, ha battuto la 51enne di Gerusalemme Rachel Ben Eloul e Lama Shehadeh, 31enne arabo-israeliana.

De Matteo si dice sorpreso e incredulo, non pensava di poter vincere il programma. Il piatto che ha fatto la sua fortuna è stata una zuppa di cipolle con bottoni di formaggio e zafferano, ricetta servita in un ristorante di Romito, grande chef abruzzese.

Massimiliano ha voluto omaggiare l’Abruzzo e la sua cucina e lo ha fatto alla grande, arrivando addirittura a vincere la finale.

Il percorso di De Matteo è stato lungo, iniziò iscrivendosi ad Architettura a Pescara, poi lavorò come cameriere per pagarsi le spese, si trasferì in America dove lavorò come aiutante in un locale di un parente, dopo sei mesi andò a Città del Messico.

Tornò in Italia per fare il militare, il suo rinvio era scaduto, una volta ricevuto il congedo ripartì per NYC dove visse per 17 anni. Nel 2001 conobbe la moglie, nel 2002 aprirono un Cafè nell’East Village, nel 2005 fu chiamato da una persona per cui aveva lavorato anni prima per gestire un cafè a Washington Square, la madre lo raggiunge e iniziarono a cucinare piatti abruzzesi.

Un tizio assaggiò la loro cucina e si rese conto che non erano i soliti piatti italiani, lavorava al  New York Magazine, scrisse una pagina sulla loro storia, la madre fu la protagonista di una puntata nel Rachel Ray Show, da li il successo.

Screzi tra il proprietario del locale e l’ex datore di lavoro portarono alla chiusura del nuovo progetto e lui si mise a cercare lavoro, poi si è trasferito ad Israele per partecipare alla trasmissione e portare una novità, la cucina regionale e i prodotti abruzzesi.

La scelta è stata giusta, la sua cucina regionale lo ha portato alla vittoria.

Lascia un commento