Febbre del Nilo a Lodi: altri due casi, ricoverati in gravi condizioni

Ancora due casi di febbre del Nilo riscontrati a Lodi portano a quattro le persone colpite dal pericoloso virus, le condizioni sono gravi

Altre due persone, due uomini di 69 e 79 anni, sono finiti in ospedale a causa della febbre del nilo, ricoverati nel lodigiano per aver contratto il pericoloso virus. Salgono così a quattro le persone colpite dalla febbre del nilo in questa zona: i due uomini presentavano sintomi piuttosto gravi dell’encefalite, oltre a dolori diffusi, febbre alta e calo della lucidità, ed uno di loro è stato ricoverato in rianimazione a Lodi.

Il secondo invece si trova all’ospedale di Sant’Angelo Lodigiano in isolamento; questa patologia trasmessa dalle zanzare ed originaria dell’Egitto ha interessato in questi giorni anche altre provincie italiane, come quella di Modena dove sono stati registrati cinque casi. I due nuovi pazienti ricoverati nel lodigiano a causa della febbre del nilo risiedono uno nel lodigiano e l’altro nella bassa Pavese: si tratta di un virus da non sottovalutare, trasmesso dalle zanzare comuni, le Culex pipiens.

Lascia un commento