Dopo il leone Cecil ecco Sabrina, una cacciatrice di giraffe che adora le foto con le sue vittime.

Dopo Cecil il leone ucciso dal dentista americano, ora salta fuori anche una cacciatrice donna, Sabrina Corgatelli americana di origini italiane che col marito uccide giraffe, antilopi e coccodrilli e li posta su Facebook

Qualche settimana fa era venuta fuori la storia del dentista americano che per divertirsi andava a sparare agli animali in Africa. Ultima delle sue vittime è stata Cecil, leone maschio, principale attrazione di un parco nello Zimbabwe. L’uomo, Walter Palmer, aveva pagato 50 mila dollari per corrompere delle guardie del parco affinché potessero far uscire dalla riserva l’animale e ucciderlo indisturbato.

L’uccisione non è avvenuta con un colpo solo, ma è stata un’operazione durata 40 ore. Del dentista al momento si sono perse le tracce. La sua casa nel Minnesota è assediata da attivisti e non che vorrebbero una severa punizione. Da più parti si chiede ad Obama che venga estradato e punito dalla giustizia dello Zimbabwe. Ma a quanto pare Palmer non è l’unico a divertirsi in questo modo. Negli ultimi giorni si è parlato anche di una coppia di americani dediti allo stesso “sport” dell’assassino di Cecil. Aaron Neilson e Sabrina Corgatelli sono una coppia che posta sui propri profili social, foto in cui mostrano i loro trofei di caccia: giraffe, coccodrilli, antilopi e leoni.

Ad Aaron è stato chiesto cosa pensasse della vicenda relativa alla morte di Cecil e lui ha risposto: era solo un leone. Io ne ho uccisi due e mi sono divertito. Sui profili di Facebook si vedono foto che immortalano la coppia insieme o separati con di fronte cadaveri degli animali più disparati frutto di battute di caccia in Africa. I due oggi stanno subendo tante critiche, anche sulla scia della vicenda Cecil, ma non se ne curano e anzi rilanciano. Presto pubblicheranno altre foto assieme ad altri animali abbattuti.

Lascia un commento