Atletica: Bolt trionfa sui 200 ma viene investito dal cameraman

Storica vittoria con successivo incidente per Usain Bolt che poco dopo aver vinto i 200 metri è stato investito da un cameraman

E’ stata una giornata d’oro per Usain Bolt, che ha nuovamente trionfato in pista, questa volta sui 200 metri ai Mondiali di Atletica di Pechino. Dopo aver battuto il rivale americano Justin Gatlin per un solo centesimo sui 100 metri, Bolt è riuscito a sconfiggerlo anche oggi sulla distanza dei 200 metri piani, trionfando e dimostrando di essere ancora il numero 1, come da lui stesso commentato a fine gara, sottolineando di essere felice.

Un dopo gara caratterizzato però da un piccolo incidente: mentre festeggiava a bordo pista, l’atleta giamaicano è stato investito da un cameraman che stava effettuando le riprese viaggiando su un monopattino elettrico. Il cameraman ha urtato un ostacolo metallico e ha perso il controllo del monopattino cadendo a terra ed investendo in pieno Bolt. Fortunatamente l’atleta non si è fatto quasi nulla riportando solo una botta al polpaccio e si è rialzato con una capriola, andando poi a sincerarsi delle condizioni dello sfortunato cameraman.

Lascia un commento